1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Bruno Amadi

Bruno Amadi

 
Contenuto della pagina

Da 42 anni, con straordinaria maestria, Bruno Amadi modella a lume meravigliose forme naturali nel suo negozio in Calle dei Saoneri a San Polo. Dalle colorate canne di vetro nascono stelle marine, acciughe, lattarini, ramarri, rane, farfalle, funghi, fagiolini, piselli, agrifogli, chiocciole, leggerissimi ragni, libellule e formiche…
Nato a Burano, Amadi  si è trasferito da bambino a Murano con la famiglia dove il padre lavorava in fornace. Dal padre ha imparato a “maneggiare il vetro” insieme ai 5 fratelli  ma solo lui ha continuato, esprimendo una vera passione per questa arte.  Inserito in fornace dall’età di 11 anni, ha lavorato da Salviati, Mazzega e Barbini, seguendo inoltre i corsi di disegno di Anzolo Fuga presso la Scuola per Vetrai Abate Zanetti.
La sua ispirazione nasce dall’osservazione attenta della natura, aiutato da fotografie e disegni, che combina alla sapiente tecnica, all’attenta composizione dei colori e alla passione che, sottolinea, continua ad animare il suo lavoro.
Numerose le esposizioni  veneziane, al Museo Correr, a Palazzo Grassi, a Palazzo Ducale oltre a quelle di Palazzo Pitti e del Museo oceanografico di Monaco. Tra le molte recensioni e articoli, Amadi cita con soddisfazione il lavoro che su di lui ha fatto il grande regista Takeshi Kitano per la rete pubblica NHK che lo ha reso famoso in Giappone.