1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Piatto con stemma Barbarigo e corno ducale (1500 circa), Museo del Vetro, Fondazione Musei Civici, Venezia. Particolare
 
Contenuto della pagina

Il vetro rinascimentale veneziano. 1500 circa.

Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Venezia, 8-9-10 marzo 2012

Corso di alta formazione

Con il patrocinio di:
Ecole du Louvre
Institut national du patrimoine
Victoria and Albert Museum
 
Si ringraziano:
Museo del Vetro, Fondazione Musei Civici Veneziani
Comitato Nazionale Italiano AIHV (Association Internationale pour l'Histoire du Verre)
LAMA-Laboratorio Analisi Materiali Antichi dell'Università IUAV 

Le Giornate di Studio sul vetro veneziano sono promosse e organizzate dall'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti con il contributo della Regione del Veneto.

L'Istituto Veneto prosegue nel suo impegno di valorizzare e promuovere la conoscenza dell'arte del vetro, in tutti gli aspetti che contribuiscono a evidenziarne gli elementi di eccellenza e di qualità.
In questo ambito prende avvio la prima edizione delle "Giornate di Studio sul vetro veneziano" (8/9/10 marzo 2012), un appuntamento che ritornerà annualmente, rivolto a conservatori di musei, collezionisti e conoscitori, a livello internazionale. I seminari sono condotti da esperti che, dopo un'introduzione di carattere generale, passeranno allo studio diretto delle tecniche e delle opere, favorendo i contributi dei partecipanti. Le lezioni e la discussione si terranno in lingua italiana e inglese.
La partecipazione ai seminari è riservata agli iscritti al corso.

COMITATO SCIENTIFICO
ROSA BAROVIER MENTASTI, Storica del vetro
LORENZO LAZZARINI, LAMA-Università IUAV di Venezia
SANDRO PEZZOLI, Collezionista
LINO TAGLIAPIETRA, Artista e maestro vetraio
MARCO VERITÀ, LAMA-Università IUAV di Venezia

ELENCO DEI PARTECIPANTI
Barbe Françoise, Departement des Objet d'Art du Musée du Louvre
Baumgartner Erwin, State Office for the Preservation of Historical Monuments in Basel
Bellomo Paolo, Collezionista, Milano
Biron Isabelle, Laboratory of the Center for Research and Restoration of the French Museums - Paris
Bonfioli Manuela, Fondazione Maria Pernici - Antica Vetreria Carisolo, Torino
Borromeo Dina Lucia, 
FAI- Fondo Ambiente Italia, Cultura e Ricerca, Milano
Boschetti Cristina, Dipartimento di Archeologia, Universita' di Nottingham, UK
Carp Susanne, Soprintendenza del patrimonio culturale della Regione Rhenania, Pulheim-Köln
Caselli Letizia, Ateneo Veneto, Venezia
Draghici Cristina, Dottorato Università di Ferrara-Progetto di ricerca nell'ambito del collezionismo medievale
Galli Lavinia, Museo Poldi - Pezzoli, Milano
King Keith, Collezionista, Paris
Lhermite-King Sylvie, Collezionista, Paris 
Liefkes Reino, Victoria and Albert Museum, London
Martignon Alice, Dottorato in Storia dell'Arte, Università degli Studi di Udine
Mitarotonda Carlo, Collezionista, Milano 
Putzgruber Eva, University of Applied Arts, Wien
Sabbadin Lara, Dottorato di ricerca in Storia e Critica dei beni artistici, Università di Padova
Sedlackova Hedvika, Masaryk University of Brno
Strobl Sebastian, University of Applied Sciences of Erfurt
Tavella Francesco, Università di Padova, Corso di Laurea in Storia 

DOCENTI

ROSA BAROVIER MENTASTI

Di antica famiglia vetraria di Murano, si è laureata in lettere antiche presso l'Università degli Studi di Padova con una tesi sul vetro antico nel 1973. Da allora si è dedicata allo studio della storia vetraria veneziana antica e moderna. Ha pubblicato articoli e libri, a partire da Il Vetro Veneziano dal Medioevo ad oggi del 1982. Ha curato numerose mostre di vetro antico e di vetro contemporaneo internazionale, tra cui Vetri. Nel Mondo. Oggi. Presso l'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti a Venezia nel 2004.

WILLIAM GUDENRATH
In qualità di resident advisor per lo Studio del Corning Museum of Glass, tiene corsi di introduzione e perfezionamento in tecniche veneziane. Maestro vetraio, studioso e docente delle tecniche di lavorazione del vetro a caldo impiegate al tempo dell'antico Egitto, giungendo fino alle tecniche e alle espressioni maturate nel Rinascimento. Ha tenuto corsi e conferenze in tutto il mondo. Numerose le sue pubblicazioni, tra le quali si ricordano: Chronicle: the Portland Vase, Five Thousand Year of Glass, Journey through Glass: A Tour of the Corning Museum Collection and MasterClass Series II: Introduction to Venetian Techniques, Glass Masters at Work: William Gudenrath, Glassworking Processes and Properties.

CORINNA MATTIELLO
Dopo la laurea in architettura a Venezia ha conseguito il diploma dell'Istituto Centrale del Restauro nel settore dei metalli e suppellettili antiche e successivamente ha frequentato il corso di perfezionamento in materiali lapidei. Lavora come libera professionista dal 1975, prima principalmente per Soprintendenze e Musei del Lazio nel campo del restauro archeologico, poi, dopo il trasferimento a Venezia, con Fondazioni, Musei e Soprintendenze della regione, nei settori prevalentemente del restauro del vetro (Museo Vetrario di Murano, Museo di Altino), delle oreficerie sacre (Tesoro di San Marco, Tesoro della Scuola Grande di San Rocco) e del restauro di grandi bronzi (cavalli della Basilica, Cappella Zen).

LINO TAGLIAPIETRA
Eccezionale maestro vetraio e il più influente artista del vetro italiano noto a livello internazionale. Nato a Murano ed entrato giovanissimo in fornace, è diventato maestro negli anni cinquanta ed ha lavorato per alcune delle più prestigiose vetrerie dell'isola. Dalla fine degli anni sessanta ha espresso la sua creatività, iniziando a progettare suoi modelli di alta qualità tecnica ed estetica e di indiscusso successo commerciale. Dal 1990 è artista del vetro free lance e si dedica alla creazione di pezzi unici, che sono presenti nelle più prestigiose collezioni private e nei musei di tutto il mondo. Nel 2009 il Museo di Tacoma gli ha dedicato una importante mostra retrospettiva, che ha poi toccato altre sedi museali statunitensi e nel 2011 l'Istituto Veneto la mostra Lino Tagliapietra, da Murano allo Studio Glass.

CRISTINA TONINI
Laureata in Storia dell'Arte presso l'università Statale di Milano con il prof. De Vecchi. Dal 1989 al 2004 ha svolto il ruolo di Conservatore per la catalogazione e il nuovo allestimento del Museo Bagatti Valsecchi di Milano; ha poi pubblicato con Rosa Barovier il catalogo della collezione di vetri veneziani del museo. Ha curato i cataloghi della collezione vetraria medievale e moderna dei Musei Civici di Pavia, della Pinacoteca Ambrosiana di Milano e del Museo Pogliaghi di Varese di prossima uscita; ha pubblicato articoli dedicati al vetro veneziano e mediceo per Decart e per il Journal Glass Studies del Corning Museum of Glass. E' nel consiglio direttivo della sezione italiana dell'Association Internationale Histoire du Verre. E' docente di storia dell'arte nel liceo artistico Orsoline di Milano.

MARCO VERITÀ
Laureato in Chimica, ha lavorato per oltre trent'anni presso la Stazione Sperimentale del Vetro di Venezia-Murano, svolgendo attività di ricerca ed analisi di materiali vitrei sia moderni che antichi, questi ultimi con fini sia archeometrici che legati a problematiche di conservazione e restauro. Membro di varie organizzazioni internazionali, dal 2009 collabora con il Laboratorio di Analisi Materiali Antichi LAMA dell'Università IUAV di Venezia.